Abbinamento cibo vino, i 5 errori da non fare

Posted on by

Siete ancora dell’idea che bisogna abbinare il vino bianco al pesce, e quello rosso alla carne? Se la vostra risposta è affermativa sappiate che ormai questo binomio tra carne e vino rosso e pesce e vino bianco è stato superato. Infatti per i moderni sommelier non esiste più l’abbinamento ideale cibo-vino valido per tutte le occasioni, tutto è strettamente personale, anche se c’è da dire che ci sono delle piccole regole che occorre tenere bene in mente in maniera tale da valorizzare ed esaltare il gusto della pietanza.

Bere e mangiare è sicuramente quello che più ci piace, ma sapere tuttavia, quale vino scegliere è altrettanto importante. E allora vediamo insieme quali sono gli errori da non fare quando correliamo il cibo al vino.

Accostamento vino bianco e pesce

Non sempre il vino bianco è la soluzione ideale per il pesce. Tutto dipende dal condimento miei cari lettori. Già proprio così. Se si tratta di un piatto ricco ed elaborato come ad esempio i calamari ripieni, bisognerà all’occorrenza optare per un vino rosso, mentre se il piatto è leggero e dal gusto molto delicato in questo caso, il vino bianco è davvero ottimo. Un esempio? La Falanghina, antico vino campano già noto agli antichi Romani è tutt’oggi un vino dalle caratteristiche davvero sorprendenti. E’ un vino di colore giallo mediamente intenso, caratteristico e fruttato.

E’ giusto abbinare il Brut  alla torta?

Questo è un altro errore assolutamente da eludere. Il brut è uno spumante secco con residuo zuccherino quasi percettibile. Quindi l’abbinamento con i dolci deve avvenire per concordanza. L’asprezza del brut e la dolcezza della torta renderanno lo spumante acido come succo di limone. Piuttosto sarebbe cosa utile prediligere vini dolci come il Moscato dolce, oppure in alternativa va bene anche un Prosecco.

Vino rosso e formaggio? E’ giusta la correlazione

Sfatiamo un mito: non sempre i formaggi vanno d’accordo con i vini rossi. Sono pochi i vini rossi che riescono a bilanciare l’acidità del formaggio. Se proprio lo si vuole scegliere allora in questo caso scegliete formaggi dal sapore consistente e deciso come Cheddar, Mimolette o ancora Leicester, mentre per un formaggio di capra, un Borgogna bianco è la scelta perfetta. 

Aromi e condimenti: errore da evitare

La maggior parte di noi pensiamo ad abbinare aromi e sapori, mentre è molto più importante bilanciare alcool, acidità, tannini e quant’altro. Se abbinate dunque, un piatto piccante con salsa di barbecue ad un vino rosso, è chiaro che la spezia accentuerà ancora di più il grado alcolico del vino. Pertanto è consigliabile al riguardo optare per un vino bianco dolce, in maniera tale da mitigare il gusto speziato.

Il vino perfetto non esiste

Già cari lettori, proprio così. Gli abbinamenti immutabili ormai sono tramontati. Quindi, per poter scegliere un vino adatto alla pietanza, occorre in primis, non guardare agli ingredienti di cui è composto il piatto, bensì al modo di cucinare. Solo così si potrà meglio comprendere l’accostamento perfetto e di sicuro non sbaglierete, ma il risultato sarà impeccabile.

Provare per credere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1