Abbinamento vino e ricotta di capra

Posted on by

La ricotta non è un formaggio vero e proprio, bensì un latticino prodotto dal siero di latte vaccino o ovino. Ha una consistenza particolarmente morbida e un sapore delicato più o meno accentuato a seconda del latte di provenienza e dell’aggiunta di panna o latte.

La ricotta di capra in particolare può accompagnare diversi salumi, ma non sempre l’abbinamento è necessario. Molti detti popolari la danno infallibile con bresaola e prosciutto crudo.

Essa si presenta di colore bianco panna, con struttura grumosa con gusto dolce e una punta di acidità. Generalmente gli ingredienti utilizzati per realizzare una ricotta di capra sono i seguenti: Siero di latte,latte caprino,sale correttore di acidità: acido citrico caglio.

Ma per potersi mantenere ha bisogno di una temperatura tra i 0° e i 4°C. Naturalmente una volta aperta la confezione, bisogna consumarla nell’arco di 2 massimo 3 giorni.

Possibili benefici e controindicazioni

Per chi soffre di ipertensione, è consigliato da bere il latte di capra. Sia le vitamine che i sali minerali presenti favoriscono il buon funzionamento del metabolismo e inoltre contribuiscono a proteggere la salute dei denti e delle ossa.

La ricotta di capra è considerata un alimento altamente digeribile e per questa ragione è consigliata ai bambini in primis e a chi convive ogni giorno con disturbi gastrici.

Visto e considerato che tale alimento possiede un’alta percentuale di grassi saturi si raccomanda l’assunzione non più di 300 mg al giorno. 

Fra le vitamine e sali minerali, 100 gr di ricotta di capra apportano:

  • vitamina A
  • vitamine del gruppo B
  • vitamina C
  • vitamina E
  • calcio
  • fosforo
  • magnesio
  • zinco
  • iodio
  • selenio
  • potassio
  • ferro
  • sodio

Ricotta di capra e abbinamento con il vino

Diversi sono i vini che si possono accostare alla ricotta di capra. Vediamo un po’ più nel dettaglio quali sono i migliori vini da abbinare:

Vino classico Orvieto

Si tratta di un vino Doc, ed è uno dei vini bianchi più famosi al mondo. Questo antico e pregiato vino al palato si presenta con gusto sapido, ingentilito dai fiori gialli come margherita, ginestra e mimosa, abbinato ai profumi di muschio, miele, e nocciole.

Da questa correlazione di uva e natura ne fuoriesce un vino beverino e fresco dal colore giallo paglierino con riflessi verdognoli, caratterizzato da note fruttate che trova nei vari piatti a base di pesce soprattutto, l’abbinamento perfetto.

Ma grazie al suo gusto fine e raffinato, abbinare questo vino alla ricotta di capra si rivela la soluzione ideale in quanto si sposa meravigliosamente.

Vino Cinque Terre

Anche il vino Cinque Terre si abbina molto bene con la ricotta di capra. Si tratta di un vino di facile beva, pronto fin da pochi mesi dopo la vendemmia. Si presenta di colore giallo paglierino con riflessi dorati. In bocca il sapore è ben bilanciato da una piacevole freschezza e sapidità che gli permette di essere ancora apprezzato dopo alcuni anni di maturazione.

Al naso invece, è ricco di profumi di agrumi e fiori di campo con lievi sentori di erbe aromatiche.

A questo punto cari lettori, non ci resta che augurarvi una buona degustazione…

Alla prossima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1