Abbinamento vino e panzerotti

Posted on by

I panzerotti, detti anche calzoni o pizze fritte, sono famosi in tutto il mondo, spesso in alternativa alla pizza, sono preparazioni gastronomiche di frittelle di pasta lievitata, simile a quella della normale pizza, con una caratteristica forma di mezzaluna che possono essere farcite a seconda dei gusti, la versione più tradizionale comprende mozzarella, pomodoro e origano.

I panzerotti sono tipici del Sud Italia ma la loro origine è prettamente campana e pugliese, in quelle zone si possono trovare in ogni angolo di strada, fritti al momento. A casa potete anche infornarli per renderli un piatto più leggero (220 °C per circa 20 minuti).

I panzerotti sono un tipico street food molto diffuso anche tra i giovani, pur ricalcando una tradizione millenaria, riproposti in una versione modaiola sono spesso ricercati per un pasto veloce e gustoso, così come da protagonisti per una cena informale tra amici.

I panzerotti mille gusti

Il ripieno può avere davvero centinaia di varianti con scamorza a dadini, olive, acciughe, salumi, la carne tritata con le cime di rape stufate, con la ricotta piccante. Nel salento si trovano anche quelli ripieni di purea di patate e uova, formaggio e menta. Vi si trovano anche varianti dolci, tipiche napoletane, soprannominate panze, proprio perché ricordano una pancia.

La variante emiliana prevede ricotta, spinaci, noce moscata e formaggio grattugiato. In Spagna e in America Latina si preparano le empanadas che sono molto simili.

Quando li preparate a casa fate attenzione a sigillare bene i bordi, magari spennellandoli con un po’di latte o uovo.

Per un panzerotto perfetto l’impasto deve essere elastico ma deve poter contenere il ripieno. Gli ingredienti base sono farina, lievito, acqua, sale e olio da far lievitare per 3 – 4 ore, si formano poi dischi mediamente sottili che non si sfaldino, bisogna che vengano farciti e fritti immediatamente in olio bollente per evitare che l’impasto si bagni.

I panzerotti fanno parte di un’antica tradizione culinaria che li vedeva preparati con gli avanzi di casa.

Abbinamento vino e panzerotti

I panzerotti, soprattutto quelli fritti, la versione dunque tradizionale, si abbina con un vino rosso mediamente corposo o un frizzante o ancora un novello che rinfreschi la pietanza, ottimi i vini marchigiani in associazione a questa preparazione gastronomica, come il Lacrime di Morro, il Rosso Picena o un Serrapetrona tanto per citarne alcuni.

Chi è orientato su gusti più decisi può optare per un semisecco, da non escludere anche un buon rosato dei colli pesaresi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1