Vino: tentativi di pace tra Francia e Spagna

Posted on by

Fra 15 giorni, più specificatamente il 25 luglio i viticoltori francesi e spagnoli si riuniranno per cercare di trovare un accordo per quel che concerne la produzione di vino. E’ da un po’ di tempo infatti che i due Paesi, Francia e Spagna sono in guerra tra di loro.I vignaioli francesi infatti affermano che gli esportatori spagnoli non solo producono a basso prezzo e questo va a danno dei viticoltori francesi, ma allo stesso tempo pare che eseguono la vinificazione non seguendo rigorosamente le normative imposte dal regolamento.

Diversi sono stati gli episodi che hanno portato a far riflettere su quanto accaduto. Secondo quanto riportato da alcune fonti straniere, il 30 marzo di quest’anno i viticoltori francesi nel denunciare la concorrenza sleale hanno lanciato un raid contro tre supermercati spagnoli, finendo con il distruggere bottiglie e contenitori di vino spagnolo.

Un altro episodio è accaduto a maggio. I viticoltori francesi hanno bloccato i camion di vino provenienti dalla Spagna. Insomma, a quanto pare per la Spagna non è un momento completamente roseo.

La guerra attuale ricorda quella degli anni ’80 quando le vittime dei vigneron francesi erano le cisterne di vino italiano. Solo che oggi quel vino è soprattutto spagnolo.  Denis Pantini, responsabile di Nomisma Wine Monitor ha dichiarato:” Se trent’anni fa eravamo soprattutto noi italiani a esportare vino sfuso in francia, oggi il ruolo di “cattivo” è passato agli spagnoli. “Nel 2015, dei 6 milioni di ettolitri di vino sfuso importato dai francesi, l’83% è arrivato dalla Spagna“. E ancora:” Competere con lo sfuso spagnolo è dura dato che nel 2015 il prodotto iberico è entrato in francia con un prezzo medio più basso del 36% rispetto a quello italiano”.

Stato attuale della Francia e Spagna

Ricordiamo a tutti i lettori che Francia e Spagna sono rispettivamente i secondi e i terzi produttori mondiali di vino, dietro al nostro Bel Paese. Tuttavia, secondo una recente indagine è stato dimostrato che nel 2016 la Francia è scesa del 7% in termini di produzione di vini, mentre la Spagna è aumentata del ben 4%. A farla da padrona però, è sempre l’Italia, in quanto resta sempre in vetta con 48.8 ettolitri.

Per quel che concernono le esportazioni invece, la Francia è prima, segue l’Italia e poi la Spagna. In termini di volume di vino esportati, è la Spagna ad essere in testa, con 22,3 milioni di ettolitri, contro i 20,6 milioni di ettolitri dell’Italia e i 14,1 milioni di ettolitri della Francia.

Ma ritornando al 25 luglio, vediamo se tra i due Paesi finalmente si potrà trovare un accordo e arrivare ad un punto di pace.

Vi aggiorneremo quanto prima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1