Vino: è Alessio Planeta il nuovo Presidente Assovini Sicilia

Posted on by

Ebbene si, il nuovo Presidente di Assovini Sicilia è Alessio Planeta, classe 1966 e amministratore delegato dell’azienda familiare vitivinicola Planeta, presente in diverse zone della Sicilia.

Planeta subentra al posto di Francesco Ferreri, il quale è durato in carica ben tre anni. Subito dopo la nomina di Presidente decisa dal consiglio di amministrazione che ha avuto luogo a Radicepura di Giarre, Alessio Planeta ha affermato quanto segue: “Continuerò a portare avanti il brand Sicilia, ruolo che Assovini si è dato fin dalla sua costituzione nel 1998“. E ancora: “Non sarà facile fare di meglio rispetto ai risultati raggiunti negli ultimi sei anni da Assovini e non c’è motivo per intraprendere una linea diversa da quella finora seguita. La Sicilia sta vivendo un momento in cui si stanno liberando energie positive, e il mondo del vino ha forse fatto da apripista“.

Ma a differenza del precedente incarico , l’obiettivo di Planeta è quello di mettere al centro della sua presidenza il lavoro di squadra, (fondamentale per la buona riuscita degli obiettivi) e lo scambio di opinioni.

Questi sono i punti cardine da cui partirà Alessio Planeta. Ma ecco qui di seguito chi sono coloro che fanno parte del nuovo consiglio di amministrazione di Assovini:  Alessio Planeta (Planeta); Mariangela Cambria, vicepresidente (Cottanera); Josè Rallo (Donnafugata); Lilly Ferro (Fazio); Francesco Ferreri (Valle dell’Acate); Laurent Bernard de la Gatinais (Rapitalà); Alberto Tasca (Tasca); Michele Faro (Faro); Federico Lombardo (Firriato).

Qual è la mission dell’associazione Assovini?

Far conoscere un vero e proprio continente viticolo, attraverso un buon vino di qualità. E’ questa la mission che si propone l’associazione Assovini, nata nel 1998 da un’idea di tre dei più importanti esperti di enologia  Diego Planeta, Giacomo Rallo e Lucio Tasca d’Almerita,

Oggi l’associazione è composta da 70 soci e tutti hanno lo stesso obiettivo, ovvero:  il controllo totale della filiera vitivinicola, dal vigneto alla bottiglia, la produzione di vino di qualità imbottigliato e la visione internazionale del mercato. In altri termini, sia i soci di grandi dimensioni che di piccole realtà dialogano alla pari con un unico intento: rendere la Sicilia un classico dell’enologia internazionale, ma anche preservare l’ambiente e consegnare questo patrimonio alle generazioni future.

Alla sua nascita, ovvero 20 anni fa, la finalità dell’associazione in questione era tutt’altro, ovvero puntare sulla qualità del prodotto e non sulla quantità, spronando sia le istituzioni che le aziende vitivinicole a guardare in un’altra prospettiva.

Con la propria attività, Assovini con il tempo è riuscita a conquistare sia piccole che grandi realtà vitivinicole mettendo insieme la stessa idea di qualità convinti dell’unicità del loro prodotto. Grazie all’unità e all’unico obiettivo preposto, Assovini è riuscita con il trascorrere degli anni a diventare un punto di riferimento per l’isola. All’attività istituzionale si è affiancata altresì quella promozionale e di comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1