Abbinamento vino Catarratto

Posted on by

ll vino Catarratto viene prodotto usando due vitigni: Catarratto Bianco Comune e Catarratto Bianco Lucido. Questi vitigni sono antichi e sono presenti in tutta la Sicilia ma vengono coltivati soprattutto nella zona occidentale nelle province di TrapaniPalermo Agrigento. In purezza non è un vino molto facile da trovare. Non sono molti infatti i produttori che lo propongono. Questo anche perché la coltivazione di questi vitigni è stata spesso abbandonata per sostituirla con quella di varietà più richieste dai consumatori. Il vino Catarratto si trova anche in uvaggio con altre varietà della zona. Il vino Catarratto è caratterizzato da freschezza, da buona acidità e infine da profumi floreali e fruttati.

Le caratteristiche principali dei vini a base di Catarratto sono, come detto, la freschezza, la buona acidità e i profumi fruttati e floreali.

Degustazione del vino Catarratto

Il vino Catarratto si gusta, dopo aver stappato la bottiglia mezz’ora prima della degustazione. Questo per favorire l’ossigenazione di possibili note di riduzione dovute al processo di vinificazione. Bisogna utilizzare un calice di dimensioni medie con luce sufficientemente larga affinché si favorisca la diffusione dei profumi. La temperatura di degustazione deve essere di 10°. Per degustare le versioni spumantizzate e frizzanti, bisogna seguire le regole generali per queste tipologie. Per gli spumanti la temperatura di degustazione è di 8°. Vanno usati calici per servizio ossia bicchieri più larghi per valutare i profumi.

Esame visivo, olfattivo e gustativo

Il Catarratto ha generalmente un colore giallo paglierino intenso e a volte con riflessi verdolini, di grande trasparenza. La spuma è fine e persistente per lo spumantizzato e più evanescente nei Catarratto frizzanti. Al naso il Catarratto ha note fruttate delicate di pesche bianche e un sottofondo floreale, con note di zagara, gelsomino. Il sottofondo è delicatamente agrumato e più intenso nelle versioni spumantizzate. In bocca il Catarratto è in genere sapido, leggero, morbido ma presenta anche dell’acidità. È equilibrato e molto persistente, con chiusura minerale e con ricordi floreali.

Abbinamento cibo – vino Catarratto

Il Catarratto si abbina con cibi leggeri e delicati come antipasti sia di mare che a base di affettati delicati o verdure o primi piatti a base di pesce. Si sposa bene anche con piatti di portata a base di crostacei, pesce in generale ma anche carni bianche in preparazioni delicate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1