Abbinamento cibo e vino: ecco alcune regole

Posted on by

L’abbinamento cibo e vino è una delle tematiche più spinose nel mondo dell’enogastronomia. Abbinare un buon bicchiere di vino ad una pietanza elaborata non è per niente facile, perchè moltissimi sono i vini presenti in commercio.

E allora la domanda che tutti ci poniamo è: come capire il vino giusto da abbinare ad un primo piatto, ad un secondo o al dessert? Quanto tempo ad ascoltare opinioni su cosa abbinare ad una pizza piuttosto che ad un brasato? Per certo, si tratta di un argomento tra i più complessi del mondo dell’enogastronomia perchè legato alla soggettività della persona che ne esprime un giudizio.

Esistono però dei piccoli riferimenti tecnici a cui possiamo appellarci. Vediamo insieme più nello specifico di cosa si tratta.

Vini e aperitivi: quale vino accostare?

Con gli aperitivi e con gli snack vanno serviti vini bianchi secchi e giovani oppure bianchi invecchiati dal profumo intenso e dal colore carico. Anche i vini spumanti possono fare la differenza in questo caso.

Piatti a base di spezie: che tipo di vino servire a tavola?

Abbinare il vino con cibi piccanti è sempre difficile, tuttavia vini con grande personalità e dal forte tenore alcolico e magari con un residuo zuccherino rilevante possono rivelarsi la soluzione perfetta.

Carni bianche e vini dallo stesso colore

Molti credono ancora oggi al binomio carni e vini rossi, ma in realtà  ci sono in commercio tantissimi vini bianchi che reggono perfettamente abbinamenti con carni di coniglio, arrosti, pollami e piatti elaborati o salumi, per cui, non avete nulla da temere..

All’acidità rispondete con l’acidità

Se avete preparato una semplice basta al pomodoro o un pollo al limone, in questo caso utilizzate un vino che abbia abbastanza acidità, e di sicuro non sbaglierete!

I vini rosati e la loro importanza

Se siete nel dubbio e non sapete quale vino abbinare ad una determinata pietanza, in questo caso, il vino rosato può rivelarsi l’accostamento perfetto! Di certo non otterrete un granché se mettete a confronto un Chiaretto del Garda con un brasato, ma di certo avrete di che divertirvi abbinando ad esempio un pesce tendenzialmente grasso ad un vino rosé.

Il pesce va sempre abbinato con il vino bianco oppure no?

Erroneamente a quanti molti pensano, abbinare il vino rosso al pesce è possibile, però bisogna fare molta attenzione per non cadere in errore. Ricordate che i piatti di pesce vanno d’accordo in primis con l’acidità di un vino piuttosto che con i tannini. Quindi se non siete esperti in materia e per non cadere in errore, abbinate ad un piatto a base di pesce un Verdicchio, uno Chardonnay o magari un Soave. Attenti invece ad accostare al salmone l’Amarone, il risultato sarebbe alquanto pessimo.

Utilizzare un buon vino per il dolce. Quale scegliere?

Avete mai assaggiato uno spumante brut con una torta? E in fin dei conti, il risultato come è stato? Sicuramente non dei migliori. E’ risaputo che il dolce deve essere accostato ad un vino altrettanto dolce. Quindi crostate, torte, dolci al cucchiaio e basi di cioccolato hanno bisogno di spumanti dolci, passiti e moscati. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1