Cina: il vino bianco conquista i più giovani e scolarizzati

Posted on by

Battere le grandi aziende vitivinicole della Francia e della nuova Zelanda, le aziende italiane lo sanno molto bene che non è facile.Tuttavia in questi ultimi anni, pare che i vini francesi sul mercato cinese si sono un po’ ridimensionati, questo perchè la società cinese sta completamente cambiando abitudini di consumo e stili di vita.

Il vino a tal proposito, sta recuperando il suo ruolo, quello che da sempre ha in Occidente, ovvero assaporarlo al ristorante o a casa con amici e parenti o da godere alla tavola come dimostrano gli acquisiti online effettuati in questi ultimi tempi.

Il cambiamento della Cina

La Cina sta vivendo un cambiamento del tutto nuovo specie per quanto concerne la tipologia del consumatore. A cogliere il cambiamento in atto è l’ultimo studio di Wine Intelligence. Secondo l’ultimo report pare che ad avere la meglio siano i vini bianchi. Il 56% di chi beve vino di importazione beve anche vino bianco.

Il successo è dovuto alle varietà aromatiche  capaci di convincere gli amanti del vino tanto che a Pechino il consumo dei vini bianchi rappresenta il 15-20% del totale. Ma i veri protagonisti di questa nuova tendenza sono proprio i giovani laureati, decisamente molto più curiosi rispetto alla generazione precedente. I giovani bevono molto più frequentemente facendo però attenzione al rapporto qualità-prezzo. 

Per le bollicine, almeno per adesso, la situazione non è propriamente rosea. Anche in Cina infatti, le vendite dello Champagne e del Prosecco continuano a rimanere basse. Purtroppo fanno ancora fatica ad emergere nel nuovo contesto nonostante le varie strategie di marketing messe in atto dalle grandi aziende.

Strategie per rendere vincente un brand enologico sul mercato cinese: alcuni piccoli consigli

Nonostante le evoluzioni sociali avvenute in questi ultimi 10 anni, la Cina tuttavia, continua a rimanere un Paese dove la ricerca dello status symbol del desiderio della superiorità sociale, rappresenta un aspetto fondamentale per chiunque voglia imporre un brand di qualità.

I consumatori di vino sono sempre più attenti ed esigenti per cui, chi vuole emergere in questo contesto è fondamentale che il brand del vino sia riconoscibile oltre le parole. Un marchio deve essere conosciuto soprattutto per coloro che hanno poche conoscenze sul vino.

In altri termini, devono fidarsi del brand. La grande diversificazione della qualità dei vini oggi presenti sul mercato e soprattutto i molti scandali che sono avvenuti in questi ultimi tempi in merito ai vini contraffatti, hanno reso il consumatore cinese molto più diffidente nei confronti del vino.

Quindi sarà necessario diffondere sempre di più non solo qualità ma anche autenticità. Ma dalla ricerca di Wine Intelligence è emerso un altro fattore, ovvero quello di realizzare un vino che si avvicini meglio alle esigenze dei consumatori. In Cina infatti sta emergendo la possibilità di migliorare l’esperienza del consumatore nei confronti del prodotto stesso.

Strategie di successo sul mercato cinese: assistere il consumatore durante la vendita

A questo proposito servono delle persone che assistono il consumatore durante la vendita, ma oltre a ciò, sono importanti  anche le etichette, le controetichette e il packaging in sé. 

Di sicuro non è facile adattarsi al mercato cinese, ma soltanto pensando in “cinese” si potrà emergere e sfruttare il mercato asiatico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1