Abbinamento vino e spaghetti aglio, olio e peperoncino

Posted on by

Alzi la mano chi nella vita non ha mai mangiato in vita sua gli spaghetti aglio, olio e peperoncino. Sono una delizia dal gusto unico nonostante i pochi ingredienti utilizzati. La pasta aglio, olio e peperoncino ha radici napoletane e rientra nel novero delle ricette povere, ovvero quelle “arrangiate” con pochissimi ingredienti ma che alla fine non deludono mai.

Si tratta di un piatto che ti rimane nel cuore, perchè non solo è molto facile da realizzare ma il suo gusto è decisamente prelibato che piace un po’ a tutti soddisfacendo anche i palati più esigenti. Il gusto piccante del peperoncino, quello ricco del buon olio extravergine d’oliva, e il profumo dell’aglio, rendono questa pietanza davvero squisita.

Se non sai cosa preparare, allora ti consiglio di mettere in pratica questa ricetta che ora andrò ad illustrare dettagliatamente.

Come per tutte le ricette più semplici, anche in questo caso, se vuoi ottenere un risultato eccellente devi tenere in considerazione alcuni piccoli accorgimenti: largo ad ingredienti di prima qualità e attenzione alla cottura in quanto deve essere al dente.

Detto questo, vediamo più nel dettaglio come si prepara la pasta aglio, olio e peperoncino.

Preparazione della ricetta

Per prima cosa tuffa gli spaghetti in abbondante acqua salata portata ad ebollizione. Nel frattempo che la pasta diventi al dente dedicati al suo condimento: prendi il peperoncino incidilo in senso verticale e rimuovi i semi amari e troppo piccanti. Dopodiché prendi una padella versa 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva e metti lo spicchio d’aglio sbucciato e il peperoncino tagliato a striscioline finissime. Una volta che l’aglio si è dorato in entrambe le parti rimuoverlo e versare un mestolo di acqua di cottura nella padella.

A questo punto scola gli spaghetti al dente e versali nella padella. Insaporisci il tutto con il prezzemolo tritato e lascia cuocere per altri due minuti. Se necessario aggiungi un altro po’ di acqua di cottura.

Servi ben caldi gli spaghetti e gustali in tutto il suo sapore. Se vuoi rendere il piatto più ricco aggiungi in padella qualche pomodorino tagliato a metà e una manciata di foglie di basilico. Ma ora la domanda è decisamente un’altra, quale vino si può abbinare  a questa ricetta?

Abbinamento vino e spaghetti aglio, olio e peperoncino

Per gli amanti del vino bianco, si può optare per il Pignoletto. E’ il vino simbolo dei Colli Bolognesi. Da origine a vini estremamente piacevoli, leggeri e vivaci dal colore giallo paglierino con riflessi verdognoli. Spesso questo vino si trova anche in versione frizzante o spumante.

Ma ritornando al classico vino, esso si rivela sottile, fresco e beverino, dunque, non aspettarti una bevanda dal gusto deciso o profondo. Al naso offre un gusto piacevole di pesca, pompelmo, pepe bianco, mughetto, zenzero,camomilla, glicine, ananas e basilico, mentre al palato il suo sapore è percorso da una vena affilata e fresca.

E’ consigliabile servirlo ad una temperatura che oscilla tra gli 8° e i 10°. Va servito in calici aperti in modo tale da sprigionare tutto il profumo che solo il Pignoletto è in grado di offrire.

Buona degustazione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1