Abbinamento vino e brasato

Posted on by

Se si parla di carne e vino rosso il nostro pensiero va immediatamente al brasato di carne  una ricetta molto succulenta e appetitosa. Si tratta di uno dei secondi piatti di carne più raffinati e famosi del mondo.

Il brasato non è altro che un taglio scelto di manzo d’alta qualità e cotto attraverso la tecnica della brasatura. Si tratta di una ricetta gustosa ma altrettanto laboriosa, per cui per poter realizzare questa pietanza in maniera perfetta ed originale ci vorrà un po’ di pazienza, concentrazione e un po’ di ingegno.

Il trucco più che altro sta nella cottura, poichè deve essere molto, ma molto lenta, almeno 2 ore la carne deve stare sul fuoco, ma questo dipenderà anche dal tipo di manzo scelto. Il taglio di manzo più adatto per questa ricetta è il “cappello del prete” ossia quello ricavato dai muscoli della spalla.

Qual è il segreto per un brasato appetitoso e succulento?

Come abbiamo illustrato precedentemente, i tempi di cottura sono lunghi per cui bisognerà cucinarlo per molto tempo affinchè la carne sprigioni tutto il suo aroma, ma particolare importanza va data anche alla marinatura. Ebbene si, il segreto per una ricetta perfetta sta proprio nel marinare la carne un giorno prima con tutte le spezie, e il risultato sarà veramente eccezionale.

Ma prima di menzionare i vini perfetti da abbinare al brasato, partiamo dalla ricetta. Ecco qui di seguito gli ingredienti che occorrono:

  • 800 gr di polpa di manzo
  • 1 cipolla grande
  • 1 costa di sedano
  • 1 bottiglia di vino (il Barolo è il più adatto)
  • 2 carote
  • 1 cucchiaio di burro
  • 1/2 porro
  • 1 cucchiaio di farina 00
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 3 chiodi di garofano
  • 3 foglie di alloro
  • sale e pepe

Preparazione: come detto in precedenza bisogna partire dalla marinatura, per cui prendete un contenitore ermetico e mettete il trancio di manzo a marinate con le spezie e il vino. Chiudete il contenitore e trasferitelo in frigo per 12 ore. Trascorso questo lasso di tempo mettete sul fuoco una casseruola con olio e il burro. Quando il burro comincerà a sfrigolarsi aggiungete la carne. Lasciarla cucinare per 5 minuti a fiamma alta in modo da formare una crosticina da entrambi i lati e poi aggiungete la marinatura preparata in precedenza. Lasciate ancora cucinare a fuoco medio e aggiungete altresì il sale e il pepe.

Mescolate bene e a questo punto mettete il coperchio e lasciate cucinare il tutto a fuoco basso per almeno 2 ore. Una volta che la carne si è cucinata toglierla dal fuoco e preparate la salsa da aggiungere in un secondo momento. Passate al mixer tutte le verdure insieme al fondo di cottura del vino che è rimasto nella casseruola. Versare il tutto in una padella aggiungete il sale e 1 cucchiaio di farina. Tagliate le fette di manzo e aggiungete la salsa di vino ancora calda.

Qual è il giusto vino da abbinare?

Naturalmente per rendere ancora più saporita la pietanza occorre un vino rosso di buona struttura e dal sapore intenso. Il Barolo a tal proposito si rivela la giusta soluzione. La gamma dei profumi che richiama è molto ampia: ci sono note speziate, fruttate e sentori floreali.

Al palato ci troviamo di fronte ad un vino corposo, di buona struttura che non teme l’invecchiamento. Per quanto riguarda la temperatura ideale per servirlo, va bene sui 18-20°.

Buona degustazione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1