Uvaggio: cosa si intende?

Posted on by

Cosa si intende con il termine uvaggio? Forse non tutti lo sanno, ma con il termine uvaggio si intende una combinazione di uve che provengono da vitigni differenti per realizzare un vino.

Utilizzando questa particolare tecnica, al vino vengono conferite particolari caratteristiche organolettiche. Ad esempio, il prosecco di Conegliano Valdobbiadene viene prodotto con questa tecnica.

I primi uvaggi sono stati fatti proprio dai nostri antenati che avevano filari di viti e varie tipologie di uve a disposizione, e non stavano di certo a differenziare la raccolta. Al giorno d’oggi invece, questa tecnica non è più casuale ma è frutto di anni di ricerca che ha portato a realizzare  vini sempre più particolari.

Il Prosecco Conegliano Valdobbiadene è un vino bianco che nasce in Veneto. La qualità della terra, nonché la posizione geografica, gli aspetti morfologici del territorio hanno reso questo vino speciale rendendo il sapore particolarmente sublime e raffinato. Tuttavia i vini prodotti in questa zona hanno delle caratteristiche differenti gli uni dagli altri ed ecco che si contraddistingue la produzione del prosecco in :

  • Coldigliano Valdobbiene prosecco
  • Conegliano Valdobbiene prosecco frizzante
  • Conegliano Valdobbiene prosecco superiore
  • Conegliano Valdobbiene prosecco superiore di Cartizze

Ecco qui di seguito le caratteristiche principali di ogni vino spumante

Conegliano Valdobbiene prosecco

Si tratta di uno spumante brut che viene ottenuto da uve bianche provenienti dal vitigno Glera e non solo. Più specificatamente, durante la vinificazione è utilizzato l’85% di questa uva, mentre la restante parte, ovvero il 15% vengono scelte altre uve di qualità quali, la Bianchetta, il Verdiso, e l’uva Perera.

Il suo profumo si presenta fruttato e speziato, dal gusto molto deciso e pungente. Il colore è giallo limpido. Per quanto riguarda l’acidità, è pari a 5 gr al litro. Per gli abbinamenti enogastronomici invece: è ideale da servire in abbinamento con antipasti di verdure, primi e secondi piatti a base di molluschi e pesce. Si serve ad una temperatura tra i 7 e i 9 gradi.

Conegliano Valdobbiene prosecco Frizzante: caratteristiche organolettiche

Caratterizzato da colore giallo paglierino il suo sapore è rotondo, corposo e armonico. L’aroma richiama note fruttate di mela e pera, ma non mancano suggestioni floreali agli agrumi. E’ consigliabile servirlo ad una temperatura pari a 8°.

E’ ideale da abbinare con antipasti di qualsiasi genere, pietanze poco elaborate, e aperitivi. Ha una gradazione alcolica pari a 10,50% e l’acidità è di 5 gr a litro.

Conigliano Valdobbiene prosecco Superiore

Si tratta di un vino molto pregiato, di colore giallo intenso. Regala note fruttate di pera, mela e non mancano sentori di mandorla e miele. Presenta una spuma persistente e al naso l’odore è molto piacevole e armonioso. Può essere servito su antipasti di mare o di terra.

Conegliano Valdobbiene prosecco superiore di Cartizze

Il prosecco superiore di Cartizze è uno spumante ricco dal colore giallo paglierino più o meno intenso, che presenta dei sentori aromatici fruttati con un retrogusto prettamente a base di mandorla.

E’ ottimo per accompagnare dolci, crostate di ogni tipo, in particolare quelle alla frutta, pastafrolle e focacce. Da servire ad una temperatura pari a 10°.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1