Migliori annate Cannonau, quali sono quelle consigliate

Posted on by

Direttamente dalla Sardegna arriva sulle tavole di tutto il mondo il Cannonau, un vino rosso o rosato caratterizzato da una spiccata aromaticità la cui origine si perde nella notte dei tempi.

Per via della sua intensa aromaticità e per il suo profumo, è fortemente apprezzato anche al di fuori della Sardegna. Prodotto direttamente nell’isola, è presente su tutto quanto il territorio sardo. La maggior parte della produzione avviene lontano dalle coste, per lo più nelle zone dell’entroterra.

Esistono diverse tipologie di questo vino: rosso, rosato, riserva, liquoroso secco, liquoroso dolce. E’ bene precisare che le versioni liquorose del Cannonau di Sardegna si ottengono attraverso l’aggiunta di alcool oppure di mosto, questo per poter aumentare la gradazione alcolica.

Cannonau: caratteristiche organolettiche

Caratterizzato da un colore rosso rubino che con il tempo, durante l’invecchiamento acquisisce riflessi arancioni o color granato sempre più intensi. Si avverte una sorta di profumo speziato, con note fruttate, soprattutto di prugne o frutti di sottobosco.

Per quanto riguarda invece il sapore, esso si presenta, morbido, caldo, armonioso, inoltre lascia un piacevole retrogusto un po’ amarognolo e leggermente tannico. E’ preferibile servirlo ad una temperatura che oscilla tra i 16° e i 18°.

Cannonau e accostamenti gastronomici

Il Cannonau, grazie al suo sapore particolarmente raffinato ma deciso, si sposa molto bene con diverse pietanze. Un esempio? Fra gli accostamenti gastronomici più riusciti prevalgono quelli legati ai piatti della cucina tipica sarda, come gli arrosti di agnello, capretto e maiale.

Poi si adatta molto bene a tutte le carni rosse ben cucinate oltre che a brasati e selvaggina. Un ottimo accostamento che si può fare è quello con i formaggi, soprattutto quelli stagionati o tipici, come ad esempio il pecorino sardo.

Quali sono le migliori annate Cannonau?

Cannonau Nepente di Oliena Riserva 2010: Vino rosso secco di grande struttura e corposità. Possiede un gusto importante, potente, inoltre presenta un buon equilibrio tra alcool e tannini. Il Nepente è un vino che senz’altro seduce per via del suo profumo e della sua aromaticità. Il sapore si presenta sapido e caratteristico. In bocca è succoso e rinfrescante. L’acidità è perfettamente integrata e il tannino è abbastanza fine.

Cannonau di Sardegna Sos Usos De Una Ia 2009

Si tratta di un vino decisamente strutturato con ampio spettro di abbinamenti, dal prosciutto casareccio ai formaggi stagionati, dal capretto in umido al pesce grasso. Al naso affascina con note speziate orientali e di incenso. In bocca lascia un sapore fresco, fruttato, aromatico.

Cannonau di Sardegna Sos Usos De Una Ia 2008

Al naso si avverte qualche nota di legni di affinamento, frutto giallo maturo e spezie, mentre in bocca il suo sapore è prettamente equilibrato con un finale balsamico. Copre un piccolo eccesso alcolico. Si può avvertire nel bicchiere vuoto un odore di bacca di mirto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1