Abbinamento vino e pasta alla Norma

Posted on by

Pasta alla Norma è una ricetta tipica estiva dove i sapori e i profumi si mescolano tra di loro. Si tratta di una ricetta molto semplice ma anche veloce da preparare. Piace proprio a tutti anche ai bambini, quindi cari lettori, non avrete problemi nel realizzare questa pietanza dal sapore unico e originale.

Gli ingredienti che occorrono sono davvero pochi, basta avere a disposizione dei pomodori San Marzano, la ricotta preferibilmente quella vaccina, le melanzane in quanto sono i principali protagonisti del piatto.

Approfittiamo dell’estate per fare più volte questa ricetta, magari aggiungendo qualche melanzana in più in modo tale da dare un sapore ancora più deciso alla pietanza. Se poi volete una pasta alla Norma ancora più gustosa, allora in questo caso passate le melanzane prima nell’uovo sbattuto e poi friggetele. Il sapore? Sarà davvero eccezionale che non si può descrivere a parole, solo gustandolo in tutta la sua prelibatezza si potrà capire la bontà di questo piatto.

Pasta alla Norma: ecco gli ingredienti che occorrono

La ricetta è per 6 persone:

  • 600 gr di penne
  • 8 pomodori San Marzano
  • 2 spicchi di aglio
  • 3 melanzane
  • 400 gr di ricotta
  • basilico fresco
  • sale
  • pepe

Procedimento: iniziamo con le melanzane: tagliarle a cubetti e lasciarle in uno scolapsta almeno un’ora con l’aggiunta di sale in modo tale che il sapore amarognolo venga eliminato. Dopodiché procedere con la preparazione del sugo: sbollentate i pomodori per qualche minuto, poi togliete i semi.

In un tegame aggiungere un filo d’olio e gli spicchi d’aglio. Fate soffriggere per qualche minuto e in seguito aggiungete i pomodori appena sbollentati. Fate cuocere a fuoco dolce e aggiungete anche il sale e il pepe. Attenzione a non cuocere troppo il pomodoro, deve restare fresco in modo che si combina poi con il sapore delle melanzane fritte.

Trascorsa un’ora, friggete le melanzane in abbondante olio e poi scolatele su carta assorbente e tamponatele. In seguito versate le melanzane fritte nel sugo e lasciate cuocere per qualche minuto. Una volta che la pasta è al dente, versate anch’essa nel tegame con tutto il composto. Servite e aggiungete ad ogni piatto la ricotta con il basilico fresco. 

Quale vino abbinare alla Pasta alla Norma?

Diversi sono i vini che si possono abbinare a questa pietanza, ma di sicuro per le sue caratteristiche decise, la Falanghina si rivela il vino per eccellenza. Gli aromi caratteristici sono banana e ananas in primo piano, a seguire la mela golden e la pesca bianca.

Si tratta di un vino abbastanza vigoroso di media struttura.Possiede un colore giallo paglierino e ha delle note fruttate come illustrato poc’anzi, con sentori tropicali e buona acidità.

Il vino grazie ai suoi sapori, si presenta elegante, con piacevole freschezza e sapidità finale. E’ consigliabile servire la Falanghina ad una temperatura che oscilla dagli 8° ai 10° al massimo.

Greco di Tufo

Anch’esso di colore giallo paglierino intenso, il Greco di Tufo si sposa molto bene con questa pietanza. Al naso si presenta gradevole e fine, in bocca invece, conferma l’intensità e la lunghezza con il suo sapore prettamente armonico e asciutto. La sua struttura importante consente a questo vino bianco campano di essere altresì invecchiato. Anche l’abbinamento con crostacei e a base di pesce si rivela davvero ottimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1