Calamandrana: riaperta la storica Bottega del vino

Posted on by

Ecco una buona notizia per tutti i calamandranesi: riapre nuovamente la Bottega del Vino nella sua vecchia sede, proseguendo la sua attività di promozione nonchè di vendita di vini. Dopo diversi traslochi eseguiti nel corso degli anni, la Bottega del vino riapre la sua attività nel borgo alto, più precisamente, nella sede storica del palazzo comunale e della scuola.

La bottega si trova in via Maestra, 7 è stata nuovamente ritinteggiata e ristrutturata. La mission dell’azienda è quella di accogliere i vini dei 12 produttori calamandranesi. Ma la novità di quest’anno è un’altra, ovvero: nel lavoro di promozione nonchè di valorizzazione dei vini locali, fanno parte anche alcuni ragazzi affetti da autismo e Sindrome di Down. Per loro è stata una vera e propria sfida con sè stessi.

Un progetto volto a sviluppare autonomia e competenze, per un inserimento del mondo del lavoro. Qui 10 ragazzi intraprendono un cammino di consapevolezza delle proprie capacità grazie ad attività di laboratorio acquisendo metodi nonchè capacità nel mondo del lavoro.

Infatti grazie a questa straordinaria iniziativa, i ragazzi hanno potuto scoprire con i loro occhi i propri talenti, le proprie abilità. Tra di loro ad esempio, c’è chi è più bravo nel gestire la sala, altri magari preferiscono realizzare dei cocktail a base di vino o altre bevande, o altri ancora preparano stuzzichini da invitare a chi è di passaggio.

Il progetto: ecco su cosa si basa

Maria Grasso, Presidente dell’Associazione Agers spiega che il progetto che tanto stava a cuore è stato messo in pratica dando la possibilità, al momento a 10 ragazzi, di età compresa tra i 16 e i 27 anni di intraprendere questo percorso, perchè è noto a tutti, che questi ragazzi speciali, una volta terminati gli studi, tendono ad essere emarginati dalla società.

Invece con un progetto occupazionale come questo, per molti ragazzi è come se fosse stata una vera e propria rinascita. Moltissime sono ad oggi le richieste da parte di genitori che hanno dei figli affetti da qualche sindrome, che vorrebbero conoscere il progetto sostenuto dalla fondazione I bambini delle Fate.

Nella Bottega del Vino ognuno ha le sue mansioni, i suoi compiti, e c’è chi ha scelto addirittura di stare a contatto con il pubblico. Così facendo, il borgo Alto potrà farsi nuovamente riscoprire, poichè si tratta di un luogo poco frequentato dai calamandranesi. Mettendo in atto questa iniziativa si avrà la possibilità di dare più vitalità al luogo.

Ma oltre alla promozione di vini, all’interno i ragazzi creano degli oggetti artigianali, e grazie a questa iniziativa si autofinanziano. Per chi ha intenzione di gustare la prelibatezza dei vini locali, la sala è aperta al pubblico tutti i sabati a partire dalle ore 19 fino alle 22, e una volta al mese ci sarà una festa. Domani ad esempio, 28 aprile si svolgerà la Festa dedicata alla Primavera.

Un evento davvero imperdibile che vale la pena andarci.Per maggiori informazioni potete contattare direttamente questo numero di telefono 0141-75390, oppure potete inviare una mail a info@terredicultura.it.

A questo punto non ci resta che augurarvi tanto buon divertimento!

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1