Trucchi per raffreddare velocemente il vino

Posted on by

Metti una sera a cena. Piatti più o meno elaborati rigorosamente cucinati con il tablet sott’occhio. Vestito casual, atmosfera adatta ricreata in base alla finalità della serata sia essa romantica, d’amicizia o di lavoro. Proprio quando il primo campanello della serata suona alzi gli occhi e lei è là: la tua bottiglia di vino rimasta spudoratamente fuori dal frigorifero. Un vino caldo potrebbe vanificare tutti i tuoi sforzi. Come evitare quindi che la tua disattenzione ti rovini la serata?

Fortunatamente un po’ di ingegno e nozioni di chimica davvero molto base possono venire in nostro soccorso per raffreddare il vino velocemente.

Come raffreddare una bottiglia di vino

Partiamo dal più facile: avvolgere la bottiglia di vino con qualche strato di carta bagnata e metterla nel freezer ti permetterà di raffreddarla in modo accettabile nel giro di un quarto d’ora. A quel punto starà a te intrattenere gli ospiti il tempo necessario affinché il vino sia pronto per essere servito.

Gli ospiti sono già arrivati tutti, l’appetito inizia a farsi strada e davvero non hai tempo per aspettare che il freddo del freezer faccia il suo corso? Benissimo, in questo caso prendi un contenitore che riempirai di acqua e ghiaccio e aggiungi del comune sale da cucina. In questo modo avrai ottenuto una miscela frigorifera ovvero una soluzione capace di mantenere una temperatura decisamente bassa senza usare macchine frigorifere. Alla tua bottiglia di vino basterà restare nel contenitore per 5 minuti e sarà pronta per essere servita.

Grappoli d’uva in freezer

A questo punto la serata dovrebbe poter scorrere tranquillamente o quanto meno il vino non sarà più una tua preoccupazione ma per la prossima volta magari ricorda un altro piccolo trucco salvavita: quando vai al mercato per la spesa non dimenticare di comprare qualche grappolo d’uva in più da tenere in freezer. Congelare i grappoli d’uva ti permetterà in caso di necessità di usarli come fossero cubetti di ghiaccio. Così facendo non solo eviterai di servire un vino caldo e di rovinarlo annacquandolo maldestramente con del ghiaccio degno di una bibita da fast food donando al tuo calice anche un dettaglio simpatico.

Infine cerchiamo di tenere a mente anche un ultimo trucchetto che potremmo usare tranquillamente anche al ristorante nel caso in cui ci dovessero servire una bottiglia di vino caldo. Chiediamo che invece di stapparla subito venga messa capovolta nel secchiello del ghiaccio. Il concetto è molto intuitivo, infatti se lasciassimo la bottiglia “nel verso giusto” all’interno del secchiello inevitabilmente il primo bicchiere di vino risulterebbe un po’ troppo tiepido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *