Quali vini possono invecchiare

Posted on by

Non è sempre vero che i vini possono essere conservati a lungo. A volte dipende anche da come si conserva un vino. Per apprezzare un vino bisogna preservarlo dalle fonti di calore e dalla luce, va sempre fatto invecchiare in cantina e la bottiglia deve essere messa in posizione orizzontale. In certi casi, con il passare del tempo, il vino modificherà il suo corpo, migliorando il prodotto. In altri casi, un vino invecchiato non garantirà un evoluzione del prodotto. Tutto questo dipende da vari fattori come il metodo con cui è stato fatto un vino, le uve che sono state usate e dal territorio in cui è stato prodotto.

Quando il vino invecchiato è buono

Inoltre per capire se un vino è ancora buono anzi è più buono perché è adatto all’invecchiamento oppure è da buttare perché è solo vecchio bisogna seguire alcune accortezze. Il vino deve sempre invecchiare in cantina e se ciò non è possibile deve sempre essere conservato in un luogo fresco, al buio e al riparo dal calore. In seguito quando si decide di stappare la bottiglia, quest’ultima va messa in piedi e lasciata così per due giorni. In seguito bisogna vedere se il livello del liquido è sceso molto o poco. Bisogna stappare la bottiglia di vino solo nel caso in cui il livello del liquido è sceso di poco e il colore è rimasto inalterato.

In linea generale non sono adatti all’invecchiamento i vini bianchi, i rosati e gli spumanti, sebbene esistano molte eccezioni. I vini rossi sono adatti maggiormente all’invecchiamento. Esistono però delle condizioni necessarie affinché il vino rosso possa essere conservato a lungo: le uve devono essere state raccolte nel pieno della loro maturazione e prese da piante che hanno una bassa produzione. Queste ultime devono essere state coltivate in zone adatte alla crescita del vitigno. Occorre sempre conservare il vino in condizioni ottimali. I vini rossi contengono della proprietà antiossidanti che li rendono adatti a essere conservati più a lungo ma esistono alcune varietà di vini bianchi che possono invecchiare anche dieci anni.

Vini bianchi adatti all’invecchiamento

Tra i vini bianchi che possono invecchiare troviamo l’Etna Bianco, i cui vitigni crescono in un territorio vulcanico a grandi altitudini. Altri esempi di vini bianchi adatti all’invecchiamento sono il Pinot Bianco, lo Chardonnay, il friuliano Terlaner bianco e altri bianchi provenienti, come l’Etna bianco, dalla Sicilia come quelli della Tenuta Regaleali.

Vini rossi adatti all’invecchiamento

I vini rossi che più invecchiano e più sono apprezzabili sono Montepulciano d’Abruzzo, Aglianico del Vulture, Taurasi della Campania, i vini piemontesi Barbaresco e Barolo, Brunello di Montalcino, il trentino Teroldego, Cannonau, Chianti Classico, Castel del Monte, Sangiovese di Romagna delle Rocche, Gattinara, il siciliano Regaleali e Recioto Amarone della Valpolicella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *