Umbria, un territorio ideale per vini di qualità

Posted on by

Una regione italiana ricca di fascino e di ottimi vini dalla denominazione geografica controllata e garantita è l’Umbria, che per la sua conformazione in prevalenza collinare offre scenari stupendi e un ottimo terreno per coltivare la vite.

Infatti i vitigni situati in collina favoriscono il corretto drenaggio dell’acqua, che deve essere assorbita dalla vite in maniera graduale, al fine di sviluppare acini d’uva della giusta qualità e maturazione.

E in un territorio come quello umbro, dal clima mite e dai terreni permeabili, vi sono vigneti composti di uve pregiate, molte delle quali sono state riconosciute a livello di Indicazione Geografica Tipica.

I vini bianchi umbri, una scelta di qualità

Parlando in termini di produzione vinicola, le cantine umbre sono specializzate in egual misura sia nella realizzazione di vini bianchi che di vini rossi, con una quantità annuale pari a oltre settecentomila ettolitri prodotti.

Entrando nello specifico, tra i vini bianchi qualitativamente più pregiati prodotti in Umbria rientra senza ombra di dubbio il Grechetto, realizzato con l’omonima uva autoctona. Questo vino  si caratterizza per il suo colore giallo paglierino, per un bouquet fresco e fruttato, e per il suo sapore secco e leggermente amaro. Solitamente viene abbinato ad antipasti caldi e a primi piatti di sostanza.

Un altro bianco DOC è il cosiddetto Bianco di Assisi, realizzato nella provincia di Perugia, e caratterizzato da un sapore fresco e asciutto. Questo tipo di vino è consigliato per un uso da pasto, complice anche la sua bassa gradazione alcolica.

Sempre prodotto nel territorio perugino è invece il Bianco di Torgiano, dal sapore fruttato e dal profumo gradevole. Questo vino è il risultato di una miscela di uve di Grechetto e di Trebbiano Toscano. I piatti cui si può tranquillamente accostare il Bianco di Torgiano sono il pesce, specie se al forno, le minestre e alcuni antipasti non troppo sostanziosi.

Infine, cambiando zona di provenienza, nel ternano si realizza il Bianco dei Colli Amerini, un vino sempre di Origine Controllata che deriva per la maggior parte dalla spremiture di uve di Trebbiano toscano, e che si abbina bene con fritti misti di pesce e primi piatti a base di verdure.

I rossi: dal Sagrantino al Torgiano rosso

Volendo invece passare in rassegna i vini rossi tipici dell’Umbria, partiamo dal Sagrantino di Montefalco. Questo vino, che ha ottenuto la Denominazione di Origine Controllata e Garantita, si coltiva per la maggior parte nel comune di Montefalco , oltre che in alcune zone della provincia di Perugia.

In origine, il Sagrantino veniva realizzato mediante l’appassimento su graticci degli acini d’uva, ossia con lo stesso metodo che si impiega per la realizzazione dei vini passiti, come ad esempio il Vin Santo. Oggi invece si preferisce la sua versione secca, da accompagnare a carni arrosto, e in special modo alla cacciagione.

Il Sagrantino passito invece si sposa perfettamente con dessert e formaggi piccanti e stagionati, come ad esempio il pecorino.

A prescindere dalle due versioni, il Sagrantino di Montefalco si caratterizza per il suo invecchiamento di almeno trenta mesi prima della sua effettiva consumazione.

Un altro vino rosso tipico dell’Umbria è il Torgiano Rosso Riserva, realizzato nell’omonimo comune e in tutta la provincia di Perugia. Dotato anch’esso della sigla D.O.C.G, si caratterizza per la sua complessità e per il suo invecchiamento di almeno tre anni. Dal gusto corposo e dal profumo armonico, si accompagna bene a carni di qualsiasi tipo e a formaggi a pasta dura.

Infine, spostandoci nella zona di Orvieto, troviamo il cosiddetto Rosso Orvietano Doc, un vino realizzato in larga parte con uva di tipo Sangiovese, e dal profumo piuttosto persistente. Il suo colore rubino e il suo sapore morbido lo rendono adatto ad un uso da tavola con qualsiasi pietanza, complice anche la gradazione non troppo elevata.

Sullo shop di xtraWine potrete trovare un’ampia selezione di vini umbri, sia bianchi che rossi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *