Amarone della Valpolicella: scopriamo tutte le migliori annate

Posted on by

Un vino di cui spesso si parla troppo poco, dalle caratteristiche organolettiche ben marcate, è l’Amarone della Valpolicella, un vino dalla Denominazione di Origine Controllata e Garantita tipico della provincia di Verona, che si ricava da vitigni autoctoni come l’uva Corvina veronese, il Corvinone e la Rondinella.

Caratteristiche dell’Amarone

L’Amarone si caratterizza per il suo colore rosso granato, per la sua elevata gradazione e per il suo sapore fruttato ma al tempo stesso pieno e vellutato.

Questa eccellenza del territorio veronese fa parte dei cosiddetti vini passiti, la cui realizzazione passa attraverso la macerazione delle uve in luoghi ben areati, dove devono essere ben marcati gli sbalzi di temperatura e di umidità.

In questi locali le uve vengono lasciate in fase di appassimento per almeno 120 giorni, prima di procedere all’effettiva lavorazione.

Amarone e Recioto

Spesso però, proprio in virtù del suo essere un vino passito tipico delle colline veronesi, l’Amarone viene confuso con un altro vino autoctono, vale a dire il Recioto, che viene realizzato con le medesime uve, ma che si caratterizza per un gusto molto dolce, rispetto alla secchezza dell’Amarone.

La differenza si basa sull’effettiva maturazione degli zuccheri, i quali nell’Amarone completano al 100% la trasformazione in alcool, mentre nel Recioto vengono interrotti prima, per poter avere questo carattere zuccherino tipico e peculiare.

Le migliori annate di Amarone

Essendo l’Amarone un vino che richiede un invecchiamento minimo di due anni in botti, in commercio vi sono presenti numerose annate, la cui pregevolezza varia ovviamente in base al tipo di vendemmia che si è effettuata in quel preciso periodo.

Non volendo noi fare una pedante disquisizione circa le variabili di clima che possono influenzare le vendemmie e le successive lavorazioni delle uve, ci limiteremo ad elencare le migliori annate di Amarone della Valpolicella secondo il parere degli esperti.

Ed ecco un elenco di quelle che vengono definite le annate eccellenti di questo vino tipico del veronese:

  • annata 1983;
  • annata 1988;
  • annata 1990;
  • annata 1995;
  • annata 1997;
  • annata 1998;
  • annata 2006;
  • annata 2008.

Queste specifiche annate di Amarone della Valpolicella sono definite dagli enologi eccezionali per particolari parametri produttivi, climatici e intrinseci alle uve.

Sono altrettanto ottime, anche se in maniera inferiore rispetto alle precedenti, le annate di Amarone che fanno parte  di questa lista:

  • annata 1970;
  • annata 1971;
  • annata 1974;
  • annata 1976;
  • annata 1979;
  • annata 1985;
  • annata 1993;
  • annata 2004;
  • annata 2007.

Ecco dunque svelate quali sono le migliori annate di Amarone della Valpolicella DOCG da scegliere in enoteca per fare bella figura con amici e parenti, oppure semplicemente per gustarvi da soli un ottimo prodotto della passione e del lavoro delle aziende vitivinicole di questo fantastico territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1