Il vino trentino tra le migliori ecccellenze d’italia

Posted on by

Che il Trentino rappresenti una delle eccellenze italiane del vino è cosa ormai nota; ma che siano arrivati a rappresentare una solida realtà economica nel panorama nazionale, con fatturati in costante aumento, è una notizia di ben altra rilevanza.

Una realtà tra le migliori eccellenze d’Italia

Pubblicati i dati il bilancio 2015-16 di Cavit, la Cantina Viticoltori del Trentino, che mette insieme le 10 cantine sociali principali del territorio, le quali a loro volte rappresentano il 60% della produzione vitivinicola locale, con oltre 4.500 produttori vitivinicoli associati.

Un fatturato in costante crescita

Il fatturato di Cavit, stando alle cifre rilasciate dall’azienda e dal quotidiano, si aggira attorno ai 178 milioni di euro, il che si traduce in un aumento del 6,6% rispetto allo scorso bilancio.

Da sottolineare l’aumento del 7,6% delle esportazioni, soprattutto nell’area di USA e Canada,  che rappresentano l’80% del fatturato complessivo.

Per quanto riguarda invece il mercato interno, Cavit registra un aumento del 5,8% implementando la propria presenza nel mercato della grande distribuzione.

Tra i prodotti più apprezzati rientrano invece gli spumanti a metodo classico Trentodoc e quelli prodotti con il cosiddetto metodo Charmat, con un aumento del 10,2% complessivo.

Premi e riconoscimenti importanti

L’attività di Cavit ed il suo impegno nella crescita cooperativa è stato riconosciuto anche dagli addetti ai lavori, grazie ad esempio all’assegnazione del “Premio Cooperazione”, dalla Guida Essenziale ai Vini d’Italia 2017 di Daniele Cernilli.

Un altro grande riconoscimento di eccellenza è stato il ricevimento del premio “Tre bicchieri”, che la Guida Vini d’Italia del Gambero Rosso ha conferito per la tredicesima volta all’Altemasi Riserva Graal Trentodoc.

Obiettivi futuri

Stando alle dichiarazioni del presidente di Cavit, Bruno Lutterotti, tra gli obiettivi futuri della cooperativa trentina rientra “La certificazione SQNPI (Sistema di Qualità Nazionale di Produzione Integrata, ndr) che intendiamo raggiungere attraverso il miglioramento continuo, in un percorso di impegno costante e graduale su tutta la filiera di produzione, nel rispetto delle diversità delle singole realtà che compongono l’articolato panorama del nostro Consorzio”.

Se siete interessati a provare uno di questi squisiti vini trentini, potete acquistare la vostra bottiglia su xtraWine.

(Fonte: Il Sole 24 Ore, foto: Agf)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1