Una terra ricca di tradizione: i vini austriaci più importanti

Posted on by

Un territorio ricco di storia dal punto di vista della coltivazione della vite e della realizzazione di vini di qualità è l’Austria, che può vantare circa 25 varietà di vitigni autoctoni, il più diffuso dei quali è il Grüner Veltliner, un’uva bianca coltivata nelle zone della Bassa Austria e nella regione di Vienna.

Una storia, quella dell’Austria, che vanta quindi numerosi vini pregiati conosciuti in tutto il mondo, in prevalenza di colore bianco, e di cui andremo a parlare a breve.

I vini austriaci più importanti

Tra i vini austriaci più importanti rientra senza ombra di dubbio il celebre Müller Thurgau, conosciuto anche col nome di Riesling X Sylvaner, il quale è il frutto degli incroci tra il vitigno Riesling renano e l’uva di varietà Chasselas.

Il Müller Thurgau è  un vino fresco, dal colore giallo paglierino, e dalle note acidule e fresche.

Avendo nominato il vitigno Riesling, non si può non citare il vino omonimo renano, tipicamente diffuso nelle regioni del Donauland e di Vienna. Questo bianco pregiato si caratterizza per la sua secchezza, per il suo sapore  acidulo e per il bouquet fruttato.

Un altro tipo di vino Riesling è invece il cosiddetto Welschriesling, anch’esso dal sapore fruttato e morbido. Questo prodotto è particolarmente consigliato con i piatti a base di pesce, con i quali occorre una buona gradevolezza di base.

Un altro prodotto considerato tra i vini austriaci più importanti è il Sauvignon Blanc, tipico della Stiria meridionale e del Neusiedlersee.

Sempre nella Stiria viene lavorato un altro vino tipico austriaco, vale a dire il Gewürztraminer, tipico anche delle nostre zone dell’Alto Adige, e che si caratterizza per gli aromi particolarmente speziati, da cui deriva il nome del vino stesso.

Passando invece in analisi i vini rossi, essi sono principalmente un prodotto del Burgenland; tra questi troviamo il Blaufränkisch, il Beerenauslese ed il Trockenbeerenauslese.

Andando a descrivere il primo dei tre, esso si caratterizza per la sua sapidità e per gli aromi speziati, mentre gli altri due appartengono alla categoria dei vini dolci, i quali sono ottenuti sia dall’appassimento che dall’ammuffimento parziale dei grappoli d’uva, i quali vanno a concentrare gli zuccheri presenti negli acini e a perdere un notevole quantitativo di acqua al lor interno.

Ma il vitigno rosso più diffuso in terra d’Austria è di certo il Blauer Zweigelt, dalle cui uve si ottiene un vino dall’aroma ricco e dal corpo abbastanza robusto, adatto per tale motivo ad abbinamenti con le carni ed i formaggi.

Infine annoveriamo tra i vini rossi tipici dell’Austria lo Sturm, un vino novello leggero dalla gradazione alcolica medio-alta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1