Ca’ dei Frati, Lugana e non solo.

Posted on by

L’azienda Ca’ dei Frati, si trova a Lugana di Sirmione, nel cuore della denominazione Lugana Doc. Le sue origini sono molto antiche. Alcune testimonianze storiche, che risalgono alla fine del ‘700, fanno già riferimento alla presenza di una cantina “dei Frati”. La famiglia Dal Cero, è alla guida dell’Azienda dal 1939 e ancora oggi è impegnata nella valorizzazione del territorio, attraverso la produzione di vini di qualità.

La produzione è focalizzata sui vitigni tipici della zona, in particolare il trebbiano di Lugana o turbiana, un vitigno autoctono a bacca bianca, da secoli presente a sud del lago di Garda. Sono inoltre coltivati i vitigni a bacca rossa tipici del gardesano: groppello, marzemino, sangiovese, barbera. Il trebbiano di Lugana ha molte similitudini con i trebbiano di Soave ed è coltivato a sud del lago di Garda, nella zona pianeggiante d’origine morenica, che sale dolcemente verso i rilievi di S. Martino della Battaglia. I suoli sono caratterizzati da argille con forte componenti calcaree, molto ricche di minerali. In antichità, la zona era coperta da una selva acquitrinosa, che è stata bonificata a partire del 1400. Il clima è particolarmente favorevole alla viticoltura, sempre mitigato dalle brezze del lago, che tengono ventilate e asciutte le vigne. Il trebbiano di Lugana, in queste condizioni, si esprime donando vini piacevolmente freschi, dal buon corredo aromatico e con una spiccata mineralità. I vini di Ca’ dei Frati si distinguono per grande eleganza, pulizia, finezza e freschezza, anche dopo molti anni di affinamento in bottiglia, confermando le grandi doti di longevità del vitigno trebbiano di Lugana.

I VINI

Lugana I Frati Doc

Frati E’ il vino simbolo dell’azienda, prodotto vinificando trebbiano di Lugana in purezza. Dopo la vendemmia, si avvia la fermentazione in tini d’acciaio. In vino matura poi sui lieviti, sempre in contenitori inox, per circa sei mesi, a cui si aggiungono alcuni mesi di affinamento in bottiglia, prima della commercializzazione. In gioventù presenta caratteri di grande finezza ed eleganza, con bouquet floreale e delicatamente fruttato. Con l’affinamento in bottiglia, sviluppa una maggiore complessità aromatica e si arricchisce di note di frutta matura, scorza candita, spezie, oltre che di una caratteristica vena minerale. Il finale è piacevolmente sapido.

 

Lugana Brolettino Doc

BrolettinoIl Brolettino, rappresenta la massima espressione qualitativa del trebbiano di Lugana di Ca’ dei Frati. Dopo la fermentazione in acciaio, il vino svolge la malolattica in barriques e matura sempre in barrique per 10 mesi. Prima di essere commercializzato, si affina per alcuni mesi in bottiglia. E’ un vino di buona struttura e complessità. Il profilo aromatico è caratterizzato da note di frutta gialla matura, il bouquet è pieno, ampio con buona freschezza e finale minerale. Ottimo da giovane, si evolve in modo molto interessante con lunghi affinamenti in bottiglia, che ne esaltano la ricchezza e la complessità.

 

Riviera del Garda Chiaretto Rosa Dei Frati Doc

RosaFratiIl rosé è un vino tipico dell’area gardesana, da sempre fa parte della tradizione del territorio. E’ prodotto con uve groppello, marzemino, sangiovese e barbera, vinificate in acciaio, con una breve macerazione sulle bucce. Matura su lieviti in contenitori inox per circa sei mesi, a cui si aggiungono alcuni mesi di affinamento in bottiglia prima della commercializzazione. E’ un vino che spicca per eleganza, finezza degli aromi e grande freschezza. Il bouquet fruttato è delicato e raffinato, ben equilibrato da vivace acidità e finale sapido.

 

Tra gli altri vini prodotti, segnaliamo gli interessanti spumanti metodo classico: Cuvée dei Frati Brut, trebbiano di Lugana (90%) e chardonnay (10%), che si affina sui lieviti per 24 mesi e il Rosé Cuvée dei Frati Brut, prodotto con groppello, marzemino, sangiovese e barbera e affinato sui lieviti per 24 mesi. Infine, ricordiamo il Rosso del Garda Ronchedone, prodotto con marzemino, sangiovese e cabernet sauvignon e il Bianco Pratto, realizzato con trebbiano di Lugana, chardonnay e sauvignon blanc. Sempre con le stesse uve bianche viene realizzata la vendemmia tardiva Tre Filer. Da segnalare, l’Amarone della Valpolicella Pietro Dal Cerro, prodotto nella tenuta di Pian di Castagné in Valpolicella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *