Intervista a Diego

Posted on by

Le nostre interviste sul vino. Questa è la volta di Diego Tombolato, sommelier, nostro collaboratore del blog. Le domande sono sempre le stesse a tutti i nostri collaboratori, clienti, appassionati, conoscenti, persone note e meno note. Faremo anche le interviste impossibili. E cioè interviste a personaggi storici. Ci sarà concessa una licenza di invenzione.

 

 

1) In sintesi. Quale è il suo rapporto con il vino ?
Una vera passione. Passione per il connubio tra terra, cielo e uomo. Il fascino per le etichette. La curiosità per un vino che non conosco. Per i racconti dei produttori. Per la storia millenaria. Passione.

DIEGO3

2) Se dico vino, cosa le viene in mente ?
Uomini con un idea, fatta di colore profumo e gusto, e tutto il lavoro e percorso per cercare di concretizzare quell’idea.

 

3) Bianco, Rosso, Bollicine, ecc. ecc. Cosa preferisce ?

Ma il gusto è una continua evoluzione.. ci si appassiona al rosso, poi si torna sul bianco, poi ci si concentra sulle difficoltà produttive delle bollicine e dei passiti per poi tornare nuovamente sul rosso di grande struttura e poi i bianchi ancora… tutto in evoluzione…

4) Il suo primo bicchiere di vino.
Avevo circa 11 anni ed ho assaggiato uno champagne, di cui non ricordo l’etichetta.

5) Il bicchiere più recente.
Teroldego 2014 di Foradori, a cena con amici…

6) Etichetta preferita ?
Una ? impossibile.. sono centinaia.. ma ne cito due.. Verdicchio di Matelica Riserva DOCG “Mirum” di La Monacesca e Etna Bianco DOC “Pietramarina” di Benanti.. vini bianchi che ti “coinvolgono-travolgono” all’ assaggio…

7) Produttore preferito ?
Ignaz Niedrist, piccolo produttore di Cornaiano (BZ), produce vini bianchi straordinari.

8) Il vino e la sua professione. Quale rapporto ?
Nessun legame.. passione e solo passione.. salvo nel passato qualche servizio come sommelier…

9) Un aneddoto sul vino.
Con degli amici un sabato siamo partiti verso i vicini Colli Euganei, con l’intenzione di visitare una cantina rinomata; purtroppo l’indirizzo recuperato portava alla azienda agricola ma era chiusa.. sconsolati ci siamo diretti verso una festa paesana non lontana, con lo scopo di consolarci con un buona grigliata. Una volta raggiunto il paese e la festa, ci siamo accorti che la cantina che cercavamo, aveva aperto da poco una enoteca vicino alla festa. Siamo entrati cinque minuti prima della chiusura.. Risultato finale: siamo usciti dopo due ore, dopo aver assaggiato tutta la produzione aziendale e con una etichetta importante sottobraccio, regalata, che ha accompagnato la grigliata consolatoria…

10) Un profumo del vino.
L’inaspettato sentore di tostatura di caffè e cacao in un sauvignon di Terlano del 1961.

11) La musica del vino.
Non le ho mai associate.. forse poco poeticamente, credo che far musica e fare vino sono due arti che trovo forzato accumunare…

DIEGO212) Un cibo ed il vino.
Seppur per un sommelier l’obiettivo sia l’abbinamento cibo – vino, son ancora troppo affascinato dal vino.. al punto tale che se un cibo rischia di rovinare la mia esperienza sul vino che ho nel bicchiere, preferisco non mangiare.. al di là di questo l’abbinamento tra formaggi stagionati o erborinati e grandi passiti o liquorosi è quello che più mi intriga.

13) Un prezzo giusto per il vino.
Dico 10-15€ per la bottiglia.. In Italia è una cifra che consente di bere dei vini straordinari.. il bello sta nello scovare le etichette che hanno un gran rapporto qualità-prezzo… al calice 3-4 € son giustificati per un buon vino…

14) Un prezzo sbagliato per il vino.
Dico che una bottiglia che costi al consumatore più di 100€ sia un eccesso: so che in questa fascia rientrano vini incredibili, ma con meno di 100€ si trovano etichette straordinarie, che emozionano quanto etichette un po’ troppo rinomate…

15) Un brindisi.
Brindo a tutti gli appassionati di vino.. a tutti coloro che acquistano una bottiglia in attesa del vibrante momento di condividerla con gli amici più cari.

DIEGO-1

Post di Diego Tombolato: Leggi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1