I benefici del vino per la salute

Posted on by

Tutti noi siamo ben consapevoli dagli aspetti positivi di un buon vino. Dal sapore, l’odore, come si accompagna con determinate pietanze, e persino il lato sociale di bere un buon bicchiere in compagnia.

Oltre a questo, sturi recenti hanno dimostrato che bere vino moderatamente ha degli effetti benefici sulla salute.

A scanso di equivoci, ci teniamo a sottolineare che questo articolo si riferisce solo ed esclusivamente al consumo moderato,responsabile e consapevole di vino.

Il vino allunga la vita

Uno studio finlandese, condotto nel corso di quasi 30 anni e che ha coinvolto ben 2.500 uomini, ha alla fine riscontrato che coloro che bevono vino hanno un tasso di mortalità molto più basso rispetto a coloro che hanno una preferenza per il consumo di birra e liquori.

La differenza è piuttosto notevole, se si considera che coloro che prediligevano il vino hanno un tasso di mortalità 34 volte più basso rispetto ai bevitori di altri alcolici.

Come raccomandavamo precedentemente, lo studio si riferiva ad un consumo moderato, e nello specifico al consumo di un bicchiere di vino al giorno ai pasti.

Benefici per il cuore

Stiamo parlando nello specifico del vino rosso. Sembrerebbe infatti, secondo alcuni studi medici, che il vino rosso favorisca la circolazione e mantenga in buono stato il funzionamento del cuore.

Infatti, uno studio della celebre istituzione americana di Harvard, ha scoperto che nelle persone che soffrono di pressione alta, il vino rosso può ridurre il rischio di avere un attacco di cuore fino al 30 per cento solamente bevendo un bicchiere di vino rosso al giorno.

Il vino rosso, si è dimostrato utile anche per altre malattie che riguardano l’apparato circolatorio e il cuore. Il vino rosso in generale contiene procianidine. Questo composto agisce come antiossidante in modo molto simile alle vitamine C ed E, ed è utile per stabilizzare naturalmente il collagene nel corpo. Rafforza i muscoli e le articolazioni.

Praticamente tutti i vini rossi di buona qualità contengono procianidine.

Il vino riduce il rischio di Ictus

L’ictus può avere degli effetti davvero devastanti sul corpo umano, compromettendo le facoltà fisiche e mentali, a volte in maniera permanente. E’ stato dimostrato che bere una moderata quantità di vino al giorno può effettivamente ridurre il rischio di  ictus, soprattutto quando il consumatore avanza con gli  anni.

Il vino come abbiamo detto migliora la circolazione e quindi riduce i possibili coaguli sanguigni. I coaguli sono appunto alla base del rischio di ictus.

Questo studio arriva della Columbia University, che ha esaminato più di 3.000 persone nel corso di otto anni per scoprire gli effetti dei vari livelli di consumo di alcol. La conclusione generale è che una piccola quantità di vino ogni giorno, può ridurre  del 50% il rischio di avere un ictus correlato allo sviluppo di un coagulo di sangue.

Riduzione del rischio di catarrata 

La cataratta è il processo per cui il cristallino dei nostri occhi perde progressivamente la trasparenza . E’ un problema abbastanza comune nelle persone anziane, e fortunatamente grazie alle tecnologie moderne, è anche facilmente risolvibile.

Bere vino con moderazione può  ridurre i rischi di cataratta del 32 per cento.

A dimostrarlo lo stesso studio citato precedentemente svolto dalla Columbia University.

Mantiene la mente attiva

Molte volte abbiamo erroneamente sentito dire che bere vino uccide le cellule celebrali, tuttavia lo studio della Columbia University  pubblicato nel 2006, ha dimostrato che questa affermazione è assolutamente sbagliata.

Bere un bicchiere di vino al giorno assicura una reattività del cervello più alta rispetto a coloro che non bevono assolutamente. Anche in questo caso è importante e ci teniamo a sottolineare che stiamo parlando di un consumo moderato.

In poche parole, se il vino è la vostra bevanda preferita non fatevi prendere da inutili paure, nella maggior parte dei casi, se ne state facendo un uso moderato, state apportando dei seri benefici alla vostra salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1