LIFESTORY: La Bocca Felice

Posted on by

Raccontare storie di coraggio e di successo fa parte della natura dell’uomo. Si racconta per condividere, per rendere “eterno” un evento, una persona, ma non solo. Raccontare la propria esperienza o quella altrui è anche un modo per stimolare in altri la consapevolezza che ciò che può sembrare impossibile può accadere…

La Bocca Felice è una storia di Donne le cui vite si sono incrociate e con grande detterminazione e coraggio hanno portato all’estero la creatività, il sapore ed il Vino Italiano. Ma non solo…

Questa e’ la piccola storia di un’impresa che ancora sorprende le protagoniste per prime, e che puo’ essere d’ispirazione per altre protagoniste e protagonisti futuri e nel dare un piccolo aiuto a non avere paura di inseguire i sogni.

Il ristorante La Bocca Felice, e’ un recente ristorante italiano, che si trova in Francia e piu’ precisamente a Grenoble. Per un caso fortuito, e’ gestito da quattro donne, due delle quali socie fondatrici. Ma le curiosita’ non finiscono qui, il team e’ completamente transgenerazionale, dai venti ai cinquant’anni, una delle socie e’ madre single, l’altra socia si e’ reinventata una carriera, dopo aver perso il lavoro. E tutte e quattro siamo emigrate all’estero per avere qualche (molte) possibilita’ in piu’: due di noi vengono dalla Sicilia, ma persino per le altre due che vengono da Milano cio’ e’ vero.
La Bocca Felice e’ un ristorante “moderno nel rispetto della tradizione”. Questo per noi vuol dire una cosa semplice: fedelta’ alle ricette tradizionali (niente panna nella carbonara, pieta’!), ma con attenzione alla presentazione, l’alleggerimento delle preparazioni, l’uso di prodotti freschi e per quanto possibile della “regione” (che per noi e’ una macroregione transfrontaliera con il nord Italia). Ed ovviamente molti piatti vegetariani, come le nuove tendenze richiedono.
E poi un luogo bello, sociale, dove il cibo e’ l’occasione per condividere una serata piacevole, con la fidanzata, gli amici o la famiglia. Da noi non si viene pressati per liberare i tavoli, al contrario puo’ capitare che noi stesse ci si sieda al tavolo e si condivida ricette, esperienze o solo due risate con gli avventori.
E poi il vino. Rigorosamente italiano, anche se siamo in Francia, bollicine comprese. All’inizio abbiamo faticato un po’ siccome le cantine che trovavamo avevano difficolta’ a organizzare prezzi di trasporto convenienti, pur se ad esempio dal vicino Piemonte. Mentre la grande distribuzione di prodotti per ristoranti italiani all’estero non presta ancora tutta l’attenzione possibile alla ricchezza dell’offerta e ad un corretto rapporto qualita’ prezzo, uniti alla flessibilita’ necessaria se si vuole una carta dei vini un po’ articolata.

Ed abbiamo ancora tanti sogni nel cassetto, una scuola di cucina, aperitivi in lingua italiana per chi studia la nostra lingua qui in Francia, serate culturali con letture di libri, musica o piccole piece teatrali. E poi mostre (al momento sono esposti i quadri di una delle due socie, e …facciamo ancora un po’ fatica a cambiare scenario, ma ci riusciremo!) e vendita dei tanti pezzi unici che abbiamo fatto realizzare a degli artigiani, come i tavoli con il marmo di carrara o i lampadari antichi ridecorati con pietre dure. Insomma tante idee: stay tuned.

E per saperne di piu’: un articolo apparso recentemente su Grazia

articolo_grazia_marzo_2014Il nostro sito www.laboccafelice.com e la nostra pagina Facebook https://it-it.facebook.com/labocccafelice.

[Testo di Maria Antonietta Grasso]



La Passione spesso è la “Fiamma” che accende un idea ed assieme a caparbietà, all’intuizione ed un pò di fortuna rende un desiderio realtà.
In alcune di queste storie ci riconosciamo, altre ci fanno riflettere, tutte ci emozionano…
Per questa ragione abbiamo scelto di raccontarle in questo blog con LIFESTORY.
Forse leggendole anche voi come noi, avrete modo di dare voce alla vostra passione oppure semplicemente saprete scorgere nel loro “Background” che quello che sembra scontato e  “facile” è invece il risultato del coraggio, della fatica e l’impegno di chi ne ha fatto una professione…
In Xtrawine abbiamo la speranza che il nostro lavoro e la nostra passione possano supportare anche queste piccole, grandi storie italiane.
Complimenti e “in bocca al lupo” alle nostre amiche di La Bocca Felice!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *