Merano Wine Festival 2012: Intervista a Helmuth Kocher

Posted on by

Merano WineFestival 2012: si alza il sipario!

L’atteso evento enogastronomico da oggi  si confronta con le aspettative degli addetti del settore e degli appassionati. I sensi saranno in questi giorni particolarmente stimolati ed appagati nella splendida Merano da un programma invitante e di grande prestigio. Programma che ha conquistato anche me, domani e domenica avrò il piacere di coccolare la mia curiosità!
Merano WineFestival è da sempre espressione di passione e qualità, il desiderio di parlane nel dettaglio ed invitarvi all’evento è forte soprattutto perchè è una manifestazione che conosco ed apprezzo molto. Preferisco però lasciare la presentazione della ventunesima edizione a chi l’ha ideato e curato: Helmuth Köcher.

Intervista in esclusiva a Xtrawine – Riproduzione riservata –

D: Merano wine Festival 2012, quali sono le principali novità?

R: Le principali novità sono soprattutto le degustazioni guidate di altissimo livello e le mini verticali che ogni produttore offrirà in degustazione al proprio tavolo. Inoltre anche la GourmeArena quest’anno è particolarmente arrichita.

D: Il MWF dimostra attenzione alle zone terremotate dell’Aquila e dell’Emilia includendo un aspetto benefico nella manifestazione, di cosa si tratta?

R: Già da diversi anni collaboriamo con l’UNICEF e quest’anno abbiamo proposto all’UNICEF di devolvere il ricavato delle degustazioni guidate e quello di bottiglie gentilmente offerte dai produttori e messe all’asta alle zone terremotate dell’Aquila e dell’Emilia. Calcoliamo di raccogliere ca. 30.000,00 Euro che saranno suddivisi tra le due zone.

D: Le degustazioni guidate, con quali criteri la selezione proposta in calendario?

R: Il criterio in primis è che i vini offerti in degustazione siano di altissimo livello qualitativo con un’immagine sia a livello nazionale che internazionale. Inoltre un mix tra aziende italiane e aziende estere.

D: Gourmet Arena, il tema di quest’anno L’ECO-SOSTENIBILITÀ: Chef, Piatti… un accenno?

R: L’eco-sostenibilità è un tema molto risentito e che mi sta particolarmente a cuore soprattutto nel settore della gastronomia. Sono stati selezionati tredici chef dell’Italia e della Slovenia con questo messaggio preciso. Ogni Chef proporrà quindi piatti che rispettano il proprio territorio di provenienza p.e. lo chef Alfio Ghezzi del ristorante Locanda Margon ci farà assaggiare un piatto di riso e bollicine – mantecato con erborinato di capra. Saranno nell’insieme piatti entusiasmanti.

D: Esserci, perché?

R: Perché l’evento è unico, esclusivo ed elegante. Tutti i prodotti selezionati sono di altissimo livello e offrono una panoramica nazionale ed internazionale di altissima qualità. Andare al MWF 2012 significa immergersi in un mare di emozioni ed aromi, conoscere le diverse sfaccettature dell’Italia di alta qualità, confrontare con l’eccellenza internazionale, assaggiare le prelibatezze più ricercate, vivere i momenti di performance di chef con grandi doti.

Rigrazio Helmuth Köcher per aver concesso l’intervista e l’agenzia Finestrino per la disponibilità. Nel programma potrete trovare maggiori informazioni.

Auguro ad appassionati ed operatori grande soddisfazione. Buon Merano WineFestival!

Un pensiero su “Merano Wine Festival 2012: Intervista a Helmuth Kocher

  1. Una fiera favolosa!Ho scoperto una bella regione come le Marche che non ha nulla da invidiare a Toscana,Piemonte e Abruzzo.I vini di Maria Pia Castelli mi hanno colpito,anche il pollenza non è male.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1