Kellerei Tramin Schiava Hexenbichle 2009

Posted on by

Le uve provengono dalla “collina delle streghe” (in tedesco “Hexenbichler”), una microzona sul versante sud di Termeno, dove troviamo soprattutto il vitigno Schiava in tutte le sue forme e una piccola parte di Lagrein. I terreni sono calcarei di conformazione argillosa e ghiaiosa.

Alcuni dati:

La resa è di 70 hl/ettaro e la microzona è situata a Ronchi a Termeno.

Il vino può essere invecchiato fino a 3-5 anni e va servito a 14-16° C.

L’Hexenbichler trova la sua particolarità nella struttura tannica leggera con un colore scarico ma luminoso, nella gradevolezza del gusto fruttato e fresco.

Si consiglia l’abbinamento con antipasti e specialità tipiche della cucina tirolese quali, speck e affettati, ma anche con carni bianche e formaggi dolci.

Curiosità:

Questo vino è una novità assoluta. Fino all’anno scorso Tramin produceva il Schiava Grigia.

Scoprilo su xtraWine.com

Vuoi un idea per questa sera?

Torta di speck

Ingredienti per 8 persone:

Per la pasta: 300 gr. di farina bianca, 150 gr. di burro 1/4 lt. di acqua, 1 uovo.
Per il ripieno: 250 gr. di cavolo cappuccio, 250 gr. di speck a dadini 250 gr. di formaggio grasso a dadini 1/4 lt. di panna, 4 uova.
Mescolare i vari ingredienti per la pasta e lasciar riposare per una mezz’ora. Foderare quindi uno stampo da torta con la pasta alta un centimetro. Cospargere sul fondo il cavolo tagliato a fettine assieme allo speck e al formaggio a dadini. Coprire il tutto per un centimetro con il latte sbattuto in precedenza con le uova e la panna. Infornare a 180° per 45 minuti.

E naturalmente da accompagnare con un ottimo bicchiere di Kellerei Schiava Hexenbichle 2009.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *